icon-arrow-large-down icon-arrow-large-left icon-arrow-large-right icon-arrow-large-up icon-arrow-medium-down icon-arrow-medium-left icon-arrow-medium-right icon-arrow-medium-up icon-arrow-small-down icon-arrow-small-left icon-arrow-small-right icon-arrow-small-up icon-calendar icon-circle-arrow-down icon-circle-arrow-left icon-circle-arrow-right icon-circle-arrow-up icon-circle-bookmark icon-circle-play icon-circle-print icon-circle-share icon-clock icon-exit icon-exit-small icon-fullscreen icon-gallery icon-info icon-minus icon-mute icon-pause icon-pdf icon-play icon-plus icon-search icon-share icon-social-delicious icon-social-digg icon-social-facebook icon-social-google icon-social-google-plus icon-social-linkedin icon-social-mail-ru icon-social-myspace icon-social-pinterest icon-social-stumbleupon icon-social-twitter icon-social-vkontakte icon-social-weibo icon-social-xing icon-social-yahoo icon-social-youtube icon-sort icon-video icon-website icon-arrow-small-right-teaser

Copertura dello stadio Luschniki Stadio Mosca

Lastre in policarbonato alveolare per grandi superfici di copertura.

Dopo quattro anni di lavori di ristrutturazione, il venerando stadio olimpico Lužniki di Mosca rinasce a nuova vita per il campionato mondiale di calcio 2018. Dispone di oltre 81.000 posti a sedere, 2.000 posti per i VIP e 2.500 posti per i media. Qui si sono svolte la gara d’inaugurazione, le partite degli ottavi di finale, altre partite delle seminali e la partita finale.  

Nella fase di ricostruzione, lo stadio è stato dotato di una nuova copertura delle tribune con lastre alveolari in policarbonato Makrolon® della Exolon Group. L'idea non era nuova: già la vecchia copertura era fatta di questo materiale plastico high tech. Perfino dopo anni di uso le lastre presentavano solo graffi scarsamente visibili e una lieve perdita di colore. Quando nel 2015 si trattò di ristrutturare lo stadio per il campionato mondiale di calcio, l'esperienza positiva portò alla decisione di utilizzare nuovamente il prodotto della Exolon Group. 

Copertura di una estesa superficie

Una superficie di circa 36.000 metri quadri è coperta con lastre alveolari bianche dello spessore di 25 mm. Sono stati necessari circa 30 camion per trasportare intatte a Mosca le lastre di 1,20 m di larghezza e 9,80 m di lunghezza.

La struttura a X della lastra alveolare Makrolon® assicura un'elevata stabilità in qualsiasi situazione atmosferica e sostiene anche carichi elevati di neve fino ad una tonnellata per metro quadro. Grazie a nuovi additivi e ad uno speciale rivestimento UV, le lastre di policarbonato garantiscono una protezione dalle intemperie per 25 anni. Altro punto di vantaggio sono le ottime proprietà di resistenza al fuoco.  

Un peso leggero che fa risparmiare costi

Un risparmio dei costi del 40-45 percento è un altro vantaggio rispetto alla costruzione del tetto in vetro. Il policarbonato delle lastre ha un peso basso, è facile da trasportare e si può lavorare con meno fatica. Anche le sottostrutture, per lo più in metallo o alluminio, possono essere realizzate come strutture a filigrana.

Le lastre compatte e alveolari in policarbonato si sono già egregiamente affermate nella costruzione di stadi e di molti altri grandi progetti. In Germania molti impianti sportivi, nuovi o ristrutturati, danno un'imponente testimonianza delle eccellenti possibilità delle lastre Makrolon®. Anche in molti altri paesi di tutto il mondo, per esempio in Cina, Polonia, Brasile, Romania e Austria si trovano esempi delle loro molteplici applicazioni.

Grande storia

Lo stadio Lužniki era stato inaugurato già nel 1956. E' stato sede di numerose competizioni sportive russe e internazionali, tra l'altro anche dei giochi olimpici del 1980, come pure palcoscenico per concerti di artisti internazionali.